io vivo in un mondo pieno di gente che finge di essere quella che non è, ma quando parlo con te sono come voglio essere

martedì 4 febbraio 2014

Egitto contro calabria

Vi avevo parlato della scuola in cui è iscritto mio figlio, ecco sta succedendo questo
Egitto contro calabria

10 commenti:

  1. Non capisco perché bisogna ospitare gli Egiziani in Calabria. Egiziano è abitante dell'Egitto, quindi dovrebbe abitare in Egitto, non in Calabria. Gli abitanti della Calabria si chiamano Calabresi. E i Calabresi hanno già la loro quantità di rogne da grattarsi per prendersi sulla groppa anche le rogne degli Egiziani.

    Sito inguardabile.

    RispondiElimina
  2. Se non lo capisci, non sarò io ad insistere perchè tu lo capisca.
    Punto.

    Il sito è orrendo vero! :)

    RispondiElimina
  3. Integrazione. Una parola che abbiamo dimenticato.

    RispondiElimina
  4. Guarda però che "insistere perché tu lo capisca" di solito si traduce in "spiegare", ovviamente posto che esista una spiegazione razionale.
    Ci sono cose inspiegabili, perché irrazionali.
    Gli Egiziani per esempio sono esperti di cose inspiegabili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok mettiamola così non ho intenzione di spiegarti una cosa di cui hai già pienamente colto il significato. Anche alcuni lombardi sono inspiegabilmente irrazionali, toh ma guarda un po'!

      Elimina
    2. Non mi risulta che in Lombardia ci sia stato un colpo di stato militare che ha rovesciato un Primo Ministro espresso da un partito religioso fondamentalista. Non mi risulta che alle donne lombarde sia imposto il velo e nemmeno che gli siano rescisse parti della patata. Potrei continuare all'infinito.

      Elimina
    3. Puoi continuare se lo ritieni necessario. :) Anche in piccolo su questo blog faccio una sorta di integrazione.....ahahahah ciao

      Elimina
  5. Secondo me non ti funziona tanto bene la crapa.

    Perché pensi che io dovrei volere essere "integrato" nel tuo blog o perché pensi che gli Egiziani vogliano essere "integrati" in Calabria?
    In entrambi i casi presupponi di trovarti su un piano di superiorità e tanto io che gli Egiziani lo riconosciamo e quindi desideriamo essere inclusi nel tuo mondo fatato.

    Peccato che sia per me che per gli Egiziani sia esattamente l'opposto.

    Lasciamo perdere il mio caso perché io non mi presento alla tua porta, non avendo ragione al mondo per appropinquarmi alla Calabria. Se gli Egiziani vengono in Calabria è solo per il maggiore benessere economico. Ma non vogliono diventare "calabresi" nel senso di adottare gli usi e costumi (e nemmeno le leggi) che vigono in Calabria. Per farla breve vogliono fare le stesse cose che fanno in Egitto ma vogliono farle li. E naturalmente vedono nella tua "integrazione" la corruzione dei loro usi e costumi, quindi più tu gliela prometti e peggio loro reagiscono. Fatto salvo ovviamente che possono mentire per ragioni di opportunità.

    A margine, insisto nel dire che la Calabria non è "integrata" in Italia, fossi in voi penserei a grattarmi le mie rogne prima di "integrare" qualcun altro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu naturalmente non vuoi essere integrato, ma io tollero le tue "differenze" e ti ospito nel mio blog. Tuttavia visto che torni spesso su queste pagine devo ritenere che bussare alla mia porta in qualche assurdo modo ti piaccia, di fatto lo fai e non vengo a casa tua a tirarti per la manica.
      Riguardo agli egiziani, sono ragazzini venuti qui per studiare, non voglio commentare su quanto hai detto, ti commenti da solo.

      Elimina

Ho messo la moderazione non per censurarvi, ma solo perchè voglio essere la prima a leggere i vostri commenti una sorta di ius primae noctis.
L'ho messa anche perchè siccome non controllo quasi mai le mail, se qualcuno vuole mandarmi un messaggio privato ha la certezza che lo legga, nell'altro caso a volte passa pure un mese prima di...
Ciao a tutti, se non vi piace sappiate che a me non importa un fico secco.