io vivo in un mondo pieno di gente che finge di essere quella che non è, ma quando parlo con te sono come voglio essere

lunedì 4 marzo 2013

L'influenza del secolo

Per fortuna è quasi finita.
Ho passato una settimana orribile, ho assistito alla metamorfosi multipla di un essere vivente.
Trattasi di esemplare umano maschio affetto da influenza.
Meglio non raccontare nei dettagli l'involuzione- evoluzione, di un uomo in bambino, da bambino a piccolo ed indifeso cucciolo, da cucciolo in belva.

Il termometro poverino ha lavorato incessantemente, diciamo che ogni mezz'ora doveva assolvere il suo lavoro.
Se la temperatura prelevata era alta partivano invettive, se bassa partivano uguali perchè di sicuro sarebbe ritornata alta.
La tosse è stata catalogata nella tosse del secolo, mai nessuno negli ultimi decenni aveva avuto tosse di tale importanza.
Il fatto poi che come un bambino non riuscisse ad espettorare doveva essere accolto da noi presenti come una cosa da accogliere contriti, ma attenti a non sembrare nè troppo tristi nè troppo distaccati, perchè nel primo caso l' ipocondria innata che è in lui, lo fa già immaginare in una cassa da morto, nel secondo caso si rischia di essere catalogati come persone senza cuore.
Un capillare rotto nel naso, è stato etichettato come un emorragia polmonare, dopo aver scartato l'impennata della pressione, poichè misurandola era buona.Quindi corsa in farmacia per una pomatina cicatrizzante e consulto medico.
Si è provato a dirgli che era dovuto al raffreddamento , ma se queste informazioni non vengono da uno col camice bianco non vengono considerate.
Poi è stata la volta della diarrea, nn potendolo più sentire oltre ai fermenti lattici do due compresse di imodium. Fanno effetto, ma poi si lamenta che dopo due giorni non faceva la cacca.
Man mano per fortuna dopo compresse, aerosol, pomate, inalazioni, la situazione è andata migliorando.
Non ho provato neanche a dirgli che anche senza tutti quei farmaci l'influenza sarebbe andata via lo stesso, meglio evitare l'ennesimo tanto:- tanto tu te ne freghi, so io quello che sto passando!

Bene, domani torna al lavoro, giuro che se trenitalia per qualche ragione non fa partire il suo treno per roma scendo in stazione e faccio una guerra, scusate ma ho bisogno di relax

16 commenti:

  1. Risposte
    1. E no Kermit santa proprio no, scusa come ci vengo poi all'inferno a trovarti? Mi vuoi mandare in paradiso a morire dalla noia? :)

      Elimina
  2. Domani?
    C'è sciopero dei treni a media/lunga percorrenza, pare che quasi tutti i conducenti siano tornati bambini, le rispettive donne promosse badanti a costo zero, mentre i ragazzi (quelli non più bambini, ma non ancora adulti) prendono lezioni per il futuro.
    Le bambine, invece, valutano già la possibilità di prendere il velo; non quello da spose, quello da monache.
    Dài, che è passata, non ci pensare più, e il morto resuscitato, per l'ennesima volta, ti sarà grato per la vita che gli hai ri-donato.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh Pietro non bestemmiare se c'è sciopero davvero ti vengo a menà ahhahaah
      Grato lui a me? Bestemmi ancora so state le medicine mica la maglie!

      Elimina
  3. Macche santa, ogni donna ha l'uomo che si merita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravo Lò c'hai preso non so santa manco un po'....è stato un errore di gioventù.

      Elimina
  4. Lillì, ammazza quanto stai messa male! Ma na pilloletta de arsenico nuncell'avevi nuncella?
    Lo vedi tu che ciò raggione io? L'ommini de la generazzione mia nun s'ammaleno mai, perché puro si cianno la febbre se ne vanno a lavorà pe nun rompe li cojoni a la donna loro. Invece quelli de la generazzione der benessere si nun li coccoli so stracci unti e bisunti da buttasse nde la monnezza.
    Però fusse vero quello che hai scritto c'è da dì che er manzo tuo roppe propio de suo.
    La prossima vorta daje na padellata su la capoccia così dorme e nun rompe.
    Ciao carissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vincè non ho esagerato, anzi ho cercato di miminizzare, lui è così rompe da "sano" e ancora più da malato, la fortuna mia è che viaggia tanto :)
      Dovevo nascere ai tempi di mio nonno forse....però non ne so sicura che mi sarebbe piaciuto, vedi oggi se lui esagera gli posso dì vaffanculo

      Elimina
  5. Grande lillina, un post da 8 marzo :-)

    RispondiElimina
  6. La puntura, dovevi minacciare la puntura! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Macchè non sarebbe servito anzi avrebbe avuto la conferma che era malato davvero assai assai

      Elimina
  7. Uuuu quanto la conosco sta situazione...la cosa assurda e che quando stai male tu manco te se filano. Hai detto bene prima...errore de gioventù. E non e' vero che ogni donna ha l' uomo che si merita...ogni tanto, ce dice sfiga..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh hai ragione!
      Non dare retta a Lorenzo a volte lui parla a vanvera :)
      E poi visto che lui è così un duro sarà per questo che è singol! Magari ha visto che per compensare gli sarebbe toccata una donna lagnosa ed ha rinunciato ahahhah.

      Elimina

Ho messo la moderazione non per censurarvi, ma solo perchè voglio essere la prima a leggere i vostri commenti una sorta di ius primae noctis.
L'ho messa anche perchè siccome non controllo quasi mai le mail, se qualcuno vuole mandarmi un messaggio privato ha la certezza che lo legga, nell'altro caso a volte passa pure un mese prima di...
Ciao a tutti, se non vi piace sappiate che a me non importa un fico secco.