io vivo in un mondo pieno di gente che finge di essere quella che non è, ma quando parlo con te sono come voglio essere

giovedì 30 agosto 2012

Da 0 a 5 righe e sono già troppe

A volte ho la tentazione di pubblicare un post vuoto - vuoto - come mi sento in alcuni momenti.
Sono quei momenti in cui ti rifiuti persino di pensare, di tirare fuori dai cassetti della memoria quelle cose che sai aggiungerebbero nebbia al tuo già grigio procedere.

Mi inganno.

Se arriverà il giorno dei bilanci almeno potrò dire di essere in pari.



13 commenti:

  1. Un certo Pete Townsend dei Who (chi?) dice che l'ottava nota è la pausa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sto tizio mi piace (chi?) indovina !

      Elimina
  2. E magari sono quei giorni in cui scrivi i post più belli, quattro righe in cui comunichi tanto lasciando a chi legge il saperlo fare.
    In italiano corrente: mi piace questo post.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giovà....mi tocca star male per fare bei post :)

      Elimina
  3. Tanto poi ti rifai ;) noi siamo tutti con te...
    p.s. ma la ciabattina turchese nella foto col pesce? Ne vogliamo parlare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è poco da dire è il piedone di mio fratello

      Elimina
  4. Non ci fossero questi momenti di vuoto non potresti apprezzare e dare il giusto sfogo ai momenti di troppo pieno.
    Non te lo ha ordinato il dottore di battere post anche quando "ti sembra" di non avere nulla da dire. Se lo fai, come qui, significa che hai qualcosa da dire, ma sei frenata, e giustifichi questo silenzio col timore che questa nebbia ricopra "il tuo già grigio procedere".
    Hai già detto più di quello che volevi, la nebbia si è diradata, e oggi, come si dice, è già un altro giorno.
    E, tanto per cambiare, il sole continua a battere il chiodo.
    Ciao.

    RispondiElimina
  5. tutti passa no dei vuoti e a volte sono necessari per riempire con altro

    RispondiElimina
  6. nemmeno un po' di profitto ? (magari ci paghi le tasse...)

    RispondiElimina
  7. Potresti anche giocare con quella trovata pubblicitaria, a volte utilizzata sui manifesti, ovvero lasciare uno spazio bianco alle riflessioni dei lettori.
    Una roba tipo: questo è un foglio bianco, ditemi il vostro pensiero...
    Può essere a tema assegnato, libero, di lunghezza di tot caratteri, oppure no. Così tu ti riposi e sta in silenzio e lasci agli altri la confezione del post :)
    (io, già sai, la mia parte di foglio la faccio tutta a spray, come un writer, saturandola di Captcha!)

    RispondiElimina
  8. Alti e bassi...con la vita sembra di stare sulle montagne russe.
    Ti auguro di avere più pieni che vuoti in futuro!
    Un abbraccio...

    RispondiElimina
  9. le pause servono, sempre. Utili nel riprendere il discorso, nel prosieguo di una melodia, nel raccontare un testo. La vita che viviamo non ci permette di viverle intensamente, anche senza righe e parole.
    Godiamo del silenzio, ha un sacco di cose da dirci.
    Ciao Lillina.

    RispondiElimina

Ho messo la moderazione non per censurarvi, ma solo perchè voglio essere la prima a leggere i vostri commenti una sorta di ius primae noctis.
L'ho messa anche perchè siccome non controllo quasi mai le mail, se qualcuno vuole mandarmi un messaggio privato ha la certezza che lo legga, nell'altro caso a volte passa pure un mese prima di...
Ciao a tutti, se non vi piace sappiate che a me non importa un fico secco.