io vivo in un mondo pieno di gente che finge di essere quella che non è, ma quando parlo con te sono come voglio essere

mercoledì 7 marzo 2012

Lettera aperta a Robbbbeeeeertoooo per festeggiare l' 8 Marzo

Alcuni giorni fa ho scritto un racconto , che è stato commentato per la prima volta da un ragazzo Robbbbeeeeertoooo, da quel giorno non faccio che riflettere su quanto ha scritto. Domani è l'8 Marzo, giorno dedicato alla donna, da non confondere con la festa consumistica che oramai sembra essere, quello che per me rappresenta lo trovate qui e in questo splendido post di S.
Nello scrivere questo post voglio rivolgermi simbolicamente a lui e a quello che mi ha scritto : paura delle ragazze.
Caro Robbbbeeeeertoooo , spesso si ritiene erroneamente che la fragilità le insicurezze e la sensibilità siano prerogative prettamente femminili, niente di più lontano della realtà, anzi ti dirò che noi donne spesso cadiamo nell'eccesso opposto.Molti dicono sia dovuto agli anni di asservimento al genere maschile, all'aver dovuto sottostare a violenze verbali e fisiche, o semplicemente per emulare il maschio.
Io ti dico che sono vili giustificazioni, simili a quelle di cui si servono i peggiori uomini per giustificare le loro violenze : l'ho uccisa perchè l'amavo troppo, l'ho insultata perchè tenevo a lei, lei è solo mia e di nessun altro.
L'errore ma chiamiamolo anche orrore non è del genere, ma del singolo maschio o donne che siano.
Noi donne dobbiamo riappropriarci della nostra femminilità, fatta di frivolezze ma anche di forza e capacità.
Noi donne dobbiamo essere in grado di urlare al mondo i  nostri diritti, il nostro essere diverse ma uguali ai maschi, senza tuttavia cadere in eccessi.
Vedi, le femministe nel 68 buttavano al vento i reggiseni, proprio per  dimostrare e pretendere l'uguaglianze tra i sessi, oggi dobbiamo continuare a lottare per le stesse cose ma indossando con fierezza il push up.
Bisogna lottare perchè una donna che svolge lo stesso lavoro di un uomo possa contare sullo stesso stipendio e se decide di avere figli non debba scegliere tra lavoro e maternità, il diritto a condurre una vita sessuale libera senza essere additata come una poco di buono.
Ma dobbiamo anche recuperare un po di dolcezza andata smarrita nel tempo, dobbiamo non dimenticare le umiliazioni quando riusciamo a sederci sulla poltrona che prima occupava un uomo, perchè molto spesso quelle che nuociono di più alle donne sono altre donne.
Ricordi Belen e la farfalla? Molte donne le hanno dato della prostituta solo perchè in tv ha indossato un vestito   scosciato, la stesse donne che poi mandano le proprie figlie quattordicenni in giro con dei pantaloni che gli coprono solo mezzo sedere.
Mi è capitato di parlare con una di esse proprio all'interno di un incontro di "se non Ora quando" e mi è dispiaciuto andarle contro essendo lei una relatrice , che aveva usato quel termine parlando di Belen, sono intervenuta dicendo un alt, si stava giudicando una donna dal vestito, come dire" aveva la minigonna si è cercata le avance". Vedi come a volte anche noi donne sbagliamo ? Siamo forti ma non perfette.
Noi donne inoltre dobbiamo anche recuperare  il giusto equilibrio nel rapportarci alla bellezza. Viviamo in un epoca in cui tutti i messaggi sembrano spingerci alla bellezza eterna a tutti i costi, e molte si perdono purtroppo ad inseguirla, come invece tante altre nel terrore di essere giudicate solo secondo essa mortificano la propria femminilità. Siamo fragili ed insicure , come vuoi uomini spesso spettatori inermi delle nostre contraddizioni.
Sai cosa ti dico ? Anche io molte volte ho paura di me donna.
Ho paura di non vedere quanto di buono c'è in un uomo, degli sforzi che anche lui sta facendo per liberarsi di secoli di educazione patriarcale.
Ma condanno chi si approfitta della sua superiorità fisica o di potere per sopraffare , e non do scusanti . Donne e uomini insieme devono condannare senza indugio chi commette reati contro le donne, uomini, bambini senza distinzioni di genere.
Anche per quest'8 Marzo mi tocca dire ben vengano le quote rosa , perchè purtroppo visto che non siamo ancora arrivati ad assegnare i lavori per meritocrazia, ci tocca tenerle li per avere le nostre opportunità. Solo quando la parità tra i sessi sarà reale potremo finalmente dire basta anche a queste. Perchè non c'è niente di più bello che vedere le persone giuste ai posti giusti e non ritrovarsi come è successo in parlamento, per via delle pari opportunità, donne che hanno fatto più male che bene (vedi la Gelmini e le sue riforme).
Scusami Robeeertoooo se ho preso la tua frase come spunto di questo post, sai la mia sensibilità di donna non poteva restare sorda, mi hai involontariamente chiamato in causa, l'hai fatto per due volte la prima nel leggere il tuo nome e la seconda nel leggere il tuo commento. Magari se vuoi possiamo provare ad eliminare un po di vocali e consonanti.......perchè Roberto a me suona come un gran bel nome da portare con fierezza.

7 commenti:

  1. grazie per la citazione, pero' ripotavo un' articolo giornalistico :)
    sono abbastanza d'accordo con te, ma sinceramente vedo pochi sforzi da parte degli uomini per potersi migliorare nel rapporti con le donne, tant'è che i femmicidi sono diventati la prima causa di morte, in Italia, per le donne e putroppo ultimamente anche i bambini sono sempre piu coinvolti in questa follia.
    Non mi piacciono le quote rosa, perché creano, secondo me, una riserva indiana.
    ma quello che conta veramente e' che le donne, troviamo sempre più la capacita' di fare rete, senza scimmiottare atteggimenti maschili.Mentre la tua disponibilità a quel Robeeeetooooo, che ebbi già modo di apprezzare nelle tue risposte, visto che il suo intento era sicuramente offensivo, e' ancora di più apprezzato, perché spesso solo con intelligenza si possono ridimensionare alcuni personaggi.
    Cara lillina e lo dico anche a me, essendo madri di maschietti, ricordiamoci di queste parole nel nostro quotidiano e pretendiamo ogni forma di rispetto e collaborazione nella nostra famiglia, che le belle parole lasciano il tempo che trovano ma gli esempi valgono un vero uomo.

    RispondiElimina
  2. robbbbeeeeertoooo7 marzo 2012 20:59

    Cara lillina, mi lusinga il fatto che un mio modesto intervento ti abbia portato a delle riflessioni. Col mio commento, tuttavia, non volevo affatto sollecitare un’analisi della condizione femminile. Infatti io non ho fatto altro che scrivere, in modo breve e incompleto - perché se dovessi mettermi a spiegare in modo più profondo il tutto probabilmente non ce la farei -, quello che “sento” nei confronti delle ragazze della mia età o più giovani. Non mi sento a mio agio, punto. Che vuoi che ti dica? Sicuramente interpellare un bravo specialista sarebbe la cosa migliore. Lo farò, un giorno o l’altro.
    Ho rapporti con donne – DONNE – più mature di me perché con loro ci sto meglio. Sicuramente, alla fine, sarò solo uno dei tanti sfigati che cercano nella partner loro madre o cose del genere. Ti saluto. A presto.

    RispondiElimina
  3. Sberloni...negli anni del femminismo becero avremmo dovuto prendervi tutte a sberloni...ma l'uomo era da tempo cagnolino - scomparsa la figura del Padre - come ben spiega Risè...ma l'aria sta cambiando, soprattutto nell'ambito delle separazioni, dove noi uomini subiamo infinite vioenze, cattive e crudeli perchè a freddo, calcolate...
    http://violenza-donne.blogspot.com/2010/08/violenza-psicologica-sui-padri.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Risè...AHAHAHAH l'uomo selvatico ahahahahah
      torna nella fogna, neanche le palle di mettere il nome
      si noi calcoliamo, mica siamo diversamente intelligenti come voi Selvatici omucoli...lo sberlone mi sa che l'hai ricevuto in pieno dalla tua ex molto ex donna.
      scusa lillina, invasione di campo, però visto che hai la moderazione censura...non meritano visibilità!!!

      Elimina
    2. Penso che gli sberloni - secoli di sberloni - abbiano contribuito non poco al femminismo.

      E' scomparsa, o sta scomparendo, la figura del padre-padrone, non del padre. E per fortuna.

      Elimina
    3. S. non ho censurato perchè insieme al mio si possa prendere anche gli schiaffoni degli altri....Avrebbe vinto restando invisibile nella sua anonimità, avrebbe continuato ad offendere donne credendo di farla franca.

      Elimina
  4. maimaturo for president.

    (gran bel post, lillina)

    RispondiElimina

Ho messo la moderazione non per censurarvi, ma solo perchè voglio essere la prima a leggere i vostri commenti una sorta di ius primae noctis.
L'ho messa anche perchè siccome non controllo quasi mai le mail, se qualcuno vuole mandarmi un messaggio privato ha la certezza che lo legga, nell'altro caso a volte passa pure un mese prima di...
Ciao a tutti, se non vi piace sappiate che a me non importa un fico secco.