io vivo in un mondo pieno di gente che finge di essere quella che non è, ma quando parlo con te sono come voglio essere

martedì 28 febbraio 2012

Il trombatelefono

Ancora una volta era successo il miracolo, Luisa lo aveva trascinato nel vortice del piacere più oscuro.
Era bastato udire la sua voce per sentire un brivido di eccitazione corrergli lungo la schiena, eppure si parlava di musica.
Anche stavolta aveva perso di vista le sue priorità , dirle che era finita. Ci aveva provato decine di volte in quei quattro anni,  aveva bisogno di una donna reale, Due mesi di silenzio assoluto non erano serviti, un messaggio innocuo, due risate, l'assoluta certezza e l'ammissione che senza di lei non era stato meglio, ma che aveva sentito la sua mancanza nei momenti  più improbabili, magari al bar mentre girava lo zucchero nella tazzina, o in ufficio mentre controllava un grafico, tutto inutile ma si era costretto a resistere, non poteva vincere lei e quella cosa che lei chiamava amore, era solo sesso, nient'altro!
Eppure da quattro anni non riusciva ad andare con nessun'altra, tranne la moglie ovviamente per quel sesso istituzionale e biologicamente indispensabile.
Si era persino chiesto se a 52 anni oramai fosse diventato troppo vecchio per andare con le donne, la moglie non contava, ed era per questo forse che il grande capo non si smuoveva dal sonno letargico in cui cadeva quando Luisa non lo cercava. Avrebbe voluto chiederlo al medico, ma si vergognava.
Cosa avrebbe dovuto dirgli non mi si rizza? Porco cane non era vero, se bastavano due messaggini spediti da chilometri di distanza per fargli accendere un desiderio incontenibile, non poteva essere una cosa fisiologica.
E poi il medico avrebbe capito che tradiva la moglie, e ancor peggio che la tradiva solo virtualmente, e alla sua età dirgli che andava avanti a seghe per sentirsi completamente appagato, avendo pure una moglie carina, era una cosa che non riusciva ad affrontare.
Quella stronza le aveva detto che l'amava ed era per questo che non cercava altre. Doveva essere completamente impazzita, come poteva amare una che aveva incontrato solo tre volte? I messaggi quotidiani non contano, e neppure le seghe, si faceva seghe dall'età di 11 anni ecchecazzo!
Scegliere se la causa del semi-perenne stato comatoso del grande capo fosse inizio precoce di andropausa o amore, era l'attività prevalente del suo cervello, ed era giunto ad una conclusione: meglio propendere per l'amore anzichè pensare che avrebbe usato il suo ferro solo per pisciare.
Non era andropausa ancora non stava facendo certi tipi di sogni....Quei sogni che fanno i vecchi, quelli che  da ragazzo aveva sentito raccontare da loro seduti al bar del suo paesello.Ogni giorno se ne usciva uno che con aria baldanzosa si dava da fare raccontando ai compari di bevute le sue avventure notturne, cose del tipo che aveva fatto urlare di piacere la vedova quarantenne del defunto macellaio, o era stato a pompare  una notte intera la maggiorata che lavorava all'ufficio postale tanto da supplicarlo di tirare fuori quell'enorme fallo che sentiva fino alla gola. Era per non sognare che aveva iniziato a prendere 5 gocce di sonnifero a sera.
Lui ancora era capace  di farle urlare le donne, ok Luisa. L'ultima volta se la ricordava bene, appoggiata contro la macchina in quel bosco piegata in due dal piacere, mentre la prendeva da dietro.
Un sussulto lo distolse dal ricordo, il grande capo aveva sentito ancora una volta il richiamo , le sue mani corsero verso la tasca interna della giacca, prese il telefono e pigiò il tasto 3 per le chiamate veloci.
Pronto, mi sto toccando ho ancora voglia stamattina non mi è bastato e tu sei bagnata?
Una cosa è certa se non è amore è follia.

19 commenti:

  1. O forse tutt' e due le cose. A volte distinguerle non è facile.
    Brava lillina, conosci proprio bene la complessa psiche maschile.

    ps: a 52 anni si è ancora in corsa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spero bene...per mio marito che ne ha 49

      Elimina
  2. ahahhaahah che sono quei puntini?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non c'è niente da ridere.
      piuttosto vatti a leggere i messaggi privati altrove... :P

      Elimina
    2. ahhahahaahha sei impazzita? Magari !

      Elimina
    3. ma hai bevuto?? (lo so, sei astemia, per questo chiedo...)
      non sono impazzita, il messaggio privato te l'ho mandato IO!!!! :P

      Elimina
    4. @ Frà è un esercizio di scrittura, come vedi ho scritto al maschile....è ho toccato un argomento un po diverso dai soliti...anche se molto comune...sesso

      Elimina
  3. robbbbeeeeertoooo28 febbraio 2012 20:56

    Credo che a 52 anni durante il sesso chiederò alla mia partner - che sia moglie o amante - di infilarmi un dito nel culo!
    p.s. Il sesso telefonico è molto triste...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuto robbbbeeeertooo, non so che età tu abbia ma penso che non dovresti aspettare così tanto se lo desideri, poi fai te.
      Concordo il sesso tel è triste, ma molto diffuso....quindi mi è piaciuto scriverne ironizzando sulla condizione maschile

      Elimina
    2. robbbbeeeeertoooo28 febbraio 2012 21:02

      Anche la condizione maschile è triste...

      Elimina
    3. In che senso? Se vuoi spiegare meglio...benvenga

      Elimina
  4. robbbbeeeeertoooo28 febbraio 2012 21:10

    Beh, il maschio generalmente vive il sesso in un modo indecentemente più stressante e poco giocoso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da donna ho cercato di renderlo come meglio potevo....
      Non so realmente cosa avrebbe scritto un uomo... Grazie del passaggio

      Elimina
    2. robbbbeeeeertoooo28 febbraio 2012 21:32

      La mia non era una critica al tuo racconto ma una semplice considerazione senza pretese.
      Potresti scrivere un brano sulla vita sessuale di una donna 52enne...
      Io, comunque, ho 27 anni e riesco a trovare pace solo tra le cosce di ragazze più mature di me. Per dire: non potrei mai chiedere a una diciottenne di infilarmi un dito nel culo! Le ventenni che vedo per strada mi FANNO PAURA CAZZO!
      Chissà cosa cazzo c'ho nella testa?

      Elimina
    3. Non penso di scrivere altri pezzi del genere era un esperimento .... E poi se posso permettermi cerca di non avere paura le ragazze sembrano dure ma vogliono solo gentilezza e sensibilità da un uomo...tranquillo sono loro che diventano poi le donne mature che tu ora preferisci a loro..magari crescerete insieme se solo ve ne date l'opportunità ciao

      Elimina
    4. robbbbeeeeertoooo28 febbraio 2012 21:38

      Mah, non lo so. Probabilmente hai ragione tu... Ciao

      Elimina
  5. lillina brava, bel racconto...inusuale...tu sei una sorpresa continua ;)
    leggendo il commento di Robbbbeeeerto , uffa che complicato chiamarti Ugo no? potresti dedicare un post a settimana ad una rubrica tipo posta del cuore...hai risposto egregiamente, bravissima :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie S.!!
      E si hai ragione ha un nome lunghissimo! Grazie ancora ...sulla posta del cuore ci farò un pensierino, non so come si fa ma accetto suggerimenti....Ma forse è meglio di no e se faccio disastri? Io dico a tutti di essere teneri gentili, di non mentire e semplicemente farsi prendere per mano dall'amore, che sia per un essere umano o per la vita stessa

      Elimina

Ho messo la moderazione non per censurarvi, ma solo perchè voglio essere la prima a leggere i vostri commenti una sorta di ius primae noctis.
L'ho messa anche perchè siccome non controllo quasi mai le mail, se qualcuno vuole mandarmi un messaggio privato ha la certezza che lo legga, nell'altro caso a volte passa pure un mese prima di...
Ciao a tutti, se non vi piace sappiate che a me non importa un fico secco.