io vivo in un mondo pieno di gente che finge di essere quella che non è, ma quando parlo con te sono come voglio essere

mercoledì 3 ottobre 2012

Rehab

(Giannelli su Fiorito)

Colgo l'occasione per dire la mia, che li mettiamo a fare persone come Fiorito, Sallustri, Mora, in carcere visto che non c'è spazio neppure per tenere chi ha commesso crimini violenti?

Per Mora la soluzione per "riabilitarlo" si è trovata, gli fanno coltivare la terra, la trovo un ottima idea finalmente si sporca le mani per un nobile scopo, io aggiungerei almeno per una volta a settimana di lavorare in una mensa per i poveri.

Fiorito lo farei andare a lavorare in una cava di pietre o meglio a scavare carbone in miniera, giusto per fargli capire come si sudano i soldi onesti.

A Sallustri farebbe bene lavorare in una stalla a spalare letame, forse capirebbe che bisogna trattare con rispetto la merda invece di buttarla contro alle persone come faceva lui.

Queste le mie idee voi invece come li riabilitereste?

14 commenti:

  1. Fiorito in galera a pane e acqua, così butta giù un po' de panza.
    Mora è troppo cojone, dove lo metti sta male, mettetelo a scopare i cessi della metro di Roma, uguale in quale stazione, fanno tutte schifo.
    Sallustri o come cavolo si scrive sta bene in galera, ma allora dovrebbero andare in galera almeno il 50% dei giornalisti italiani.

    PS: la moderazione è una cacca, anche se a te non importa un secco fico io te lo dico, e ci fa rima.:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vincè mica l'ho messa per censurare, e che poi mi perdo i commenti mica io so sveglia come voialtri se mi spieghi come faccio a sapere se qualcuno mi commenta anche i post di un mese fa senza aprirli tutti la levo ecco! Però accipicchia come siete scettici su sta cosa, viviamo davvero in una società che ci ha costretti a ricercare la libertà individuale in ogni briciolina di pane, vi hanno inculcato l'idea che tutti vogliono mettervi i piedi sulla testa e comandarvi, ma io mica lo faccio per gestire voi, è per gestire meglio e più semplicemente le mie cose. Uff

      Due su tre ne hai tenuto in galera, ma come le svuotiamo un po' le carceri se teniamo dentro tutti e per giunta per metà ancora senza processo?

      Elimina
    2. Io non mi sentivo li piedi tua su la panza, nun te gonfià...io non me li faccio mettere da nessuno. Chiuso:D
      Ma chi lo ha detto che bisogna svuotare le carceri? Forse che in Italia non si delinque più?
      Magari fosse. A me sembra il contrario, proprio perché la giustizia è lenta e le carceri piene si è soliti scarcerare e scarcerare a gogò.
      Non si devono svuotare le carceri bisogna costruirne altrettante e riempirle e lasciarceli dentro fino all'esaurimento della pena. Così si fa, e poi si migliorano le leggi e si dà più potere ai poliziotti, più soldi per lavorare e per proteggere cittadini inermi, continuamente assaliti da delinquenti. Far capire ai comunitari e no che da noi avviene ciò che avviene in Germania, in Francia, nel Regno Unito, paesi civilissimi che costoro aborrono preferendo venire a delinquere da noi dove la carcerazione è una barzelletta e la legge viene applicata a pen di veltro.
      Adesso ridivertiti con la moderazione...l'ho capito perché lo fai OK, l'ho capito. :DD

      Elimina
  2. la dantesca legge del contrappasso sicuro !

    RispondiElimina
  3. sinceramente in galera ce li vedo benissimo tutti e tre... che vuoi che siano 3 in più o 3 in meno.

    RispondiElimina
  4. Guarda che "lavorare" l'orto della comunità di Don Mazzi a Milano non significa esattamente "lavorare la terra".

    In galera non si campa a pane e acqua, a parte che passano un vitto, pagando si può avere qualsiasi cosa. Uno che ha disponibilità di milioni non vive come un senzatetto nemmeno in galera.

    Sallusti è stato condannato come direttore responsabile per un articolo pubblicato sul giornale che dirigeva all'epoca dei fatti, ritenuto diffamatorio in sede processuale.
    Per dire, Feltri ha tipo quattro o cinque condanne per simili imputazioni, normalmente si risolvono in un nulla di fatto o in un risarcimento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bhe Lorè grazie per l'informativa e ti pare che caschi davvero giù dal pero ed ho bisogno che mi riassumi perchè è stato condannato Sallustri o che il regime di carcere che tocca a questi personaggi non sia diverso da quello che tocca ad un miserabile che ruba quattro lire?
      Se posso permettermi il punto in dibattito non era questo, ma che sia giusto che paghino e scontino la loro condanna, ovviamente meritata, ma che a mio avviso il carcere visto l'affollamento dei nostri istituti penitenziari sia eccessivo.
      Ironicamente ho ipotizzato dei probabili modi per farli "pagare", mi va bene l'opinione di chi dice facciano il carcere tradizionale perchè per indole rispetto i pensieri altrui, ma ancora una volta, certamente per mio difetto, non capisco la tua posizione.

      Elimina
  5. Considerato che insisti con "Sallustri" quando si chiama Sallusti...

    Comunque, qui bisognerebbe discettare della differenza tra arresto, come nel caso di Fiorito che deve ancora essere processato e condannato, quindi per il momento è innocente e di condanna definitiva, cioè arrivata fino in Cassazione, come nel caso di Sallusti.

    Poi bisognerebbe andare a vedere la sentenza e perché a parità di reato a qualcuno viene sospesa la pena, a qualcuno viene erogata una sanzione pecuniaria, eccetera. Nel caso di Mora, è stato affidato in prova ai Servizi Sociali, che ripeto, come "pena" fa abbastanza ridere. Anche considerato che finita la prova, si estingue la pena.

    La mia posizione è che c'è troppa confusione sotto il cielo a proposito di "giusto", "pagare", "condanna meritata", carcere", eccetera.
    E non è una cosa buona.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lorenzo scusa per quella "r" leggendomi troverai senza dubbio numerosi altri errori a volte anche triple t, ho la cattiva abitudine di non ricontrollare.


      Per il resto come non detto :)

      Elimina
    2. Attenzione che i giornali non scrivono la verità e anche le balle che scrivono sono selezionate in modo da orientare la pubblica opinione in una direzione o l'altra.

      Facciamo un esempio: tale Fabrizio Corona, re del gossip, è stato in carcere quasi tre mesi in quanto indagato per "associazione a delinquere finalizzata all'estorsione", accusa per la quale è stato poi condannato in Cassazione ad un anno e cinque mesi.
      In sostanza faceva scattare foto compromettenti a personaggi famosi di vari ambienti e poi gli chiedeva dei soldi per non consegnarle ai rotocalchi.

      Francesco Schettino, comandante di navi da crociera, accusato di "naufragio, omicidio colposo plurimo e abbandono di nave in pericolo" ha fatto qualche giorno in carcere, poi è stato posto agli arresti domiciliari a casa sua e di seguito gli è stato imposto solo l'obbligo di dimora al suo paese.
      Ovviamente ci devono ancora essere i tre gradi di giudizio e chiaramente non c'è il pericolo che Schettino affondi un'altra nave. Epperò vedi bene che la "giustizia" a volte fa due pesi e due misure, da una parte delle foto e dall'altra trenta morti.

      Elimina
  6. Io semplicemente, gli requisirei ogni avere dando loro l'opportunità di riguadagnarsi una vita onorevole facendogli condurre una delle attività che proponi. Chiaramente, la remunerazione dovrebbe essere proporzionale al lavoro effettivamente svolto. Forse capirebbero davvero come campano le persone non convertite, come loro, allo sciacallaggio. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roscio, mi trovi d'accordo su tutto.

      Elimina
    2. Beata ingenuità. Nella maggior parte dei casi è gente che è accusata proprio di avere fatto sparire dei soldi, quindi i loro "averi" non sono sequestrabili nel senso che sono stati occultati.

      Esistono certo i "lavori forzati" ma non si tratta di raccogliere le zucchine dell'orto di Don Mazzi. Purtroppo nell'epoca che corre non c'è lavoro nemmeno per i forzati.

      La soluzione non è perseguire questi personaggi a cosa fatte, è fermarli prima. Se in Italia non ci fosse una tolleranza diffusa per gli imbrogli, sarebbe tutto più semplice.

      Elimina
  7. Li farei vivere in povertà e umiliazione... una riabilitazione psicologica, anche se dubito funzioni veramente...

    RispondiElimina

Ho messo la moderazione non per censurarvi, ma solo perchè voglio essere la prima a leggere i vostri commenti una sorta di ius primae noctis.
L'ho messa anche perchè siccome non controllo quasi mai le mail, se qualcuno vuole mandarmi un messaggio privato ha la certezza che lo legga, nell'altro caso a volte passa pure un mese prima di...
Ciao a tutti, se non vi piace sappiate che a me non importa un fico secco.