io vivo in un mondo pieno di gente che finge di essere quella che non è, ma quando parlo con te sono come voglio essere

giovedì 25 ottobre 2012

Scuola e dintorni 2

La questione libri errati in elenco è stata risolta (gattone inchinati) il preside ha stabilito che siccome l'errore è stato fatto dalla scuola la medesima fornirà agli alunni le fotocopie del libro,  naturalmente gratis.

(quell'uomo sembra umano non mi sono dovuta neanche arrabbiare )


Resoconto assemblea per elezioni rappresentanti dei genitori.

Arrivo alle 15 faccio i cinque piani di scale a piedi e trovo la classe deserta, mi metto in attesa.
Dopo 20 minuti arriva un prof, conversiamo di alcune cose riguardanti la classe è un tipo strano, ripete le stesse cose più di una volta, forse pensa sia un alunna e che non afferri i suoi discorsi.
Dopo mezzora arriva la signora sempre presente come me , ma che si deve dividere tra due classi avendo due figli iscritti nella stessa scuola, alle 16 arriva l'ultimo genitore su cui possiamo contare, 30 alunni 3 genitori.
Si costituisce il seggio che ospita anche  quello di altre due classi in cui si sono presentati il totale di 1 genitore in una e 0 nell'altra

Che vi devo dire ho chiuso il seggio un ora prima perchè mi ero rotta le scatole ad aspettare nessuno.

ho passato il tempo a fare delle foto sfiziose, alle lavagne istallate dalla Gelmini mai usate, ai disegnini dei cartoon sulle pareti, a delle impronte di scarpe su un muro all'altezza di 2 mt, alle norme antincendio scritte in inglese ed arabo (perchè a scuola ospitiamo 100 ragazzi egiziani venuti a conseguire il diploma in Italia) e ai termosifoni usati come cestino della spazzatura.

10 commenti:

  1. l'ultimo anno di liceo di mia figlia sono stato eletto "in contumacia", ed era l'unica volta che non ci ero andato :D

    nella classe di mio figlio invece c'è molta partecipazione, infatti io non mi presento proprio mai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Essere eletti in contumacia ti ha fatto risparmiare tempo la prossima volta magari faccio uguale :)

      Sta cosa non è che sia proprio bella che fai le vendette trasversali?

      Elimina
    2. no... l'ultimo anno c'era poco da discutere che la maturità era l'argomento principale. Era la mia prima esperienza come rappresentante, dovrei ringraziare i miei elettori per l'opportunità offertami! :D

      Elimina
  2. Il gatto si inchina al preside, tienilo caro poiché credo sia unico; speriamo che le sue direttive siano un precedente da considerare in futuro. Non è una sentenza della corte di cassazione (e lo scrivo minuscolissimo, poiché con una recente sentenza sulla tagliabilità degli altissimi e vergognosissimi emolumenti dei cosiddetti managers di stato, definiti incostituzionali, si è superata), ma è comunque un segnale positivo.
    Si dice "l'Italia è fatta, dobbiamo fare gli italiani".
    Generico, ci sono italiani già fatti e altri che mai lo saranno.
    Idem per i genitori: "i figli sono fatti, dobbiamo fare i genitori".
    Mi ripeto: ci sono genitori già fatti e altri che non lo saranno mai.
    La non partecipazione alle votazioni di chi dovrà rappresentarli nel corso dell'anno scolastico fa capire quale sia l'interesse verso l'educazione e il bene stare dei pargoli.
    Zero.
    Mi ricorda un paio di assemblee di condominio: l'amministratore ed io. Mi sono firmato come presidente, come segretario e come condomino. Nel mio piccolo mi sono sentito una trinità condominiale.
    Se da quelle assemblee (chiamiamole così) fosse scaturita qualche decisione ostica per i condomini, sarei stato appeso al primo albero disponibile; se avessi, per dire, abolito le quote condominiali, col cavolo che sarei stato santificato, avrei fatto solo il mio dovere.
    Come dire: qualunque cosa fai, tu sempre pietre in faccia prenderai.
    Presumo che, causa la scarsa partecipazione, tu sia risultata eletta, quindi congratulazioni vivissime per il primo gradino che ti porterà, col tempo, a livelli di vertice. Con relativi congrui riconoscimenti, possibilmente in valuta corrente.
    Ciao, buona notte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hey prima di tutto come va? Immagino che tu stanotte abbia ballato più di me visto che l'epicentro ti è più vicino....
      Concordo su tutto ciò che hai detto e grazie per gli auguri in totale sono con questo 11 anni che faccio la rappresentante ...finora nessun riconoscimento ahahhaah speriamo nel futuro ;)

      Elimina
  3. Alle superiori quelle riunioni erano un happening. Veniva un sacco di gente. I tempi cambiano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In peggio a quanto vedo purtroppo

      Elimina
    2. Io manco dalla scuola da un bel pezzo.
      Quello che intuisco è che mentre ai miei tempi i genitori ignoranti si facevano in quattro per dare una istruzione ai figli e vedevano nel diploma e nella laurea il riscatto sociale della famiglia, adesso la scuola è un posto dove parcheggiare gente che altrimenti non saprebbero dove mettere, sia i docenti che gli studenti.
      Ai miei tempi una convocazione a scuola dei genitori per motivi disciplinari o per scarso rendimento era l'equivalente dell'apocalisse. Dato che il genitore che si faceva in quattro vedeva nella scuola e nei professori una struttura gerarchica di valenza positiva. Quindi se il ragazzo sgarrava, volavano ceffoni e calci nel sedere. Oggi se un ragazzo ha un problema non è mai colpa sua per definizione. I professori si ritrovano assaliti dai genitori inferociti.

      Suppongo che le riunioni a scuola siano viste in questa logica. Una volta il genitore voleva essere informato dei progressi del foglio, intervenire, controllare, essere rassicurato. Perché la scuola era importante. Oggi, visto che è un parcheggio e comunque il percorso è garantito a priori, a chi interessa?

      A margine, io ho frequentato un liceo di periferia. Ogni anno veniva bocciata o rimandata almeno metà classe. In prima c'erano 8 sezioni, arrivati in quinta ne erano rimaste 4.

      Elimina
    3. Hai fatto un quadro che più reale non si può, te lo giuro è desolante, comunque alla consegna delle pagelle per fortuna ancora la maggior parte dei genitori si presenta....
      Oggi non bocciano dicono per non far perdere i ragazzi e salvaguardarli dalla strada e cattive compagnie..

      Elimina
  4. Aggiungo un articolo assurdo da Repubblica:
    Scuola, l'ultima rivoluzione - così si studierà solo su ebook

    Devastante.
    Se io fossi Ministro della Istruzione e volessi semplificare abbattendo i costi, definirei un libro di testo unico per tutte le scuole, per esempio un libro di matematica, un libro di latino per tutti i licei. Lo farei stampare a cura del Poligrafico di Stato, dopodiché lo darei gratis a tutti gli studenti. Siccome il latino e la matematica non sono materie che richiedono aggiornamenti continui, le revisioni dei libri di testo sarebbero irrilevanti.

    L'informatizzazione della scuola è una balla colossale, concepita da gente che non ha una reale conoscenza dell'informatica. A parte le considerazioni ovvie del fatto che bisogna venire a patti con chi produce e chi vende l'hardware, poi bisogna venire a patti con chi vende e produce il software e con la necessità di collegare i dispositivi a delle reti, che a loro volta dipendono da un gestore, eccetera. E ogni anno l'insieme di hardware e software va sostituito. Il problema catastrofico è che mettendo in mano ai ragazzi i tablet invece dei libri si crea una generazione di cretinetti, come se già tutto il resto non cospirasse al loro rincretinimento.

    Ci stiamo avvitando in una caduta incontrollata. Povera Italia.

    RispondiElimina

Ho messo la moderazione non per censurarvi, ma solo perchè voglio essere la prima a leggere i vostri commenti una sorta di ius primae noctis.
L'ho messa anche perchè siccome non controllo quasi mai le mail, se qualcuno vuole mandarmi un messaggio privato ha la certezza che lo legga, nell'altro caso a volte passa pure un mese prima di...
Ciao a tutti, se non vi piace sappiate che a me non importa un fico secco.