io vivo in un mondo pieno di gente che finge di essere quella che non è, ma quando parlo con te sono come voglio essere

martedì 23 ottobre 2012

Tecniche di sopravvivenza

La buonanima di mio nonno materno col suo lavoro di muratore ha trovato il modo di crescere dieci figli viventi più qualcuno perso,anche di comprare un buon appezzamento di terra.
Su questa terra negli anni ogni figlio eccetto una ha edificato la propria casa per se e per i relativi figli, io abito in una di queste.
Come si evince sono circondata da una ciurma di parenti e con gli anni ho escogitato una sana tecnica di sopravvivenza.
Pochi contatti, buon giorno, buona sera e poco altro più.
Dovete sapere che come si conviene ad ogni buona famiglia del sud l'uso della tecnologia per la comunicazione di qualsiasi genere, siano telefoni, citofoni o campanelli senza parlare del computer è di gran lunga sorpassata dall'uso della comunicazione verbale tra balconi e finestre o alla meglio tromba delle scale.
Per cui ogni mattina aprendo i balconi mi trovo davanti almeno due o tre parenti impegnati in lunghe e non silenziose conversazioni, ho imparato a analizzare bene i toni e a valutare se lasciare aperti i vetri o a chiuderli per evitare di ascoltare battibecchi incongruenti che sfociano in semi- litigi tra cognate.
Il risultato di questa tecnica è eccellente non so mai nulla di quanto succede, vengo a saperlo dopo mesi durante le conversazioni con mia madre, che mi sciorina i fatti accaduti con la stessa suspence di una telenovella.
Ho capito che non si annoiano, se due mesi fa A litigava con B e andava a braccetto con C il mese dopo le cose sono invertite, per cui ci sono periodo in cui ABC sono tutte in discordia e altre invece, come si dice da me, si spartiscono il sonno.
Ah se non lo sapete ancora è iniziato Dallas, stamattina due di loro erano incazzate perchè ieri l'hanno messo al posto di Beautiful. Io invece sono incazzata per la storia Imiberg, e per la compagnia della discarica di amianto.

2 commenti:

  1. ognuno sceglie le proprie battaglie da combattere ed i proprio motivi per essere incazzate...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E c'hai ragione e chi ce lo vieta?

      Elimina

Ho messo la moderazione non per censurarvi, ma solo perchè voglio essere la prima a leggere i vostri commenti una sorta di ius primae noctis.
L'ho messa anche perchè siccome non controllo quasi mai le mail, se qualcuno vuole mandarmi un messaggio privato ha la certezza che lo legga, nell'altro caso a volte passa pure un mese prima di...
Ciao a tutti, se non vi piace sappiate che a me non importa un fico secco.