io vivo in un mondo pieno di gente che finge di essere quella che non è, ma quando parlo con te sono come voglio essere

venerdì 16 novembre 2012

La fine di un inizio

Dicono che costruire castelli sulla sabbia sia una pessima idea.
I miei li ho costruiti sulla roccia,
ho scelto con cura i materiali.
Guardavo quei mattoni di cartoni,
aspettando il giorno che diventassero granito.
Hanno resistito alla pioggia e al vento
difendendo la loro natura.
Mai granito saranno,
mai la forza della mente potrà
mutarli.
Ho dato una mano di bianco sui muri scrostati,
un filo di ferro per rattoppare fessure al suo
corpo ferito dal tempo,
tiene insieme  dei fogli
ormai grigi di ricordi e speranze.
Ha respinto tempeste in attesa del fuoco,
al calore e ai colori di lingue imparziali,
di sussurri e tremori negati,
di mani frementi che cercano e trovano segreti roventi,
la fine di un inizio interrotto.





(Ironicamente dedicata ad un mio lettore, Lorenzo, :D )

8 commenti:

  1. I castelli in aria sono ancora peggio, difficilmente si materializzano e la loro demolizione ha dei costi ingenti. Quelli di sabbia che resistono alle mareggiate non li ho mai visti ma, in effetti, con accurate manutenzioni, ci si può provare a dispetto della fine un inizio. C'hai preso gusto coi versi...Ciao Lì

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Finchè vale la pena si prova a non farli crollare poi si lasciano andare incontro alla loro sorte.

      :)

      Elimina
  2. Hai toppato. Non sono i castelli SULLA sabbia ma i castelli DI sabbia, cioè fatti con la sabbia. Sono i castelli che costruisci sulla spiaggia con paletta e secchiello e che durano finché la sabbia non si asciuga oppure fino a che un bimbo dispettoso non te li disfa.

    Costruire un castello di sabbia sulla roccia non lo rende affatto più consistente.

    Nota a margine.
    Il castello serviva a tenere fuori il nemico.
    Non erano ne belli ne confortevoli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahah sei incredibile!!!!!
      A parte che a volte si possono prendere delle licenze poetiche nel dire delle cose, ma io qui intendevo proprio sulla sabbia per sottolineare l'instabilità del tutto, avrei potuto scrivere su un terreno franoso o su qualsiasi altro elemento che un geologo potrebbe spiegare meglio.

      Il castello di cui parlo poi non è fatto con la sabbia ma di cartone...ihihih leggi meglio!!

      ciao contestatore e buona serata

      Elimina
    2. Una volta l'ho tirata fuori anche io la scusa delle licenza poetica. Presi un quattro.

      Elimina
    3. ahahah ti è andata male! Voi maschietti in quanto a furbizia lasciate molto a desiderare.

      Vedi che sei stronzetto a scuola sta scusa non funziona!

      Qui possiamo permettercelo tanto anche se ci danno voti (giudizi) non ci frega più di tanto

      Elimina
  3. Ciao Lillina!
    Beh…anche usare del collante non è una brutta idea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima!
      Si potrebbe provare...ma dovrei superare la mia avversione alle cose chimiche

      Elimina

Ho messo la moderazione non per censurarvi, ma solo perchè voglio essere la prima a leggere i vostri commenti una sorta di ius primae noctis.
L'ho messa anche perchè siccome non controllo quasi mai le mail, se qualcuno vuole mandarmi un messaggio privato ha la certezza che lo legga, nell'altro caso a volte passa pure un mese prima di...
Ciao a tutti, se non vi piace sappiate che a me non importa un fico secco.