io vivo in un mondo pieno di gente che finge di essere quella che non è, ma quando parlo con te sono come voglio essere

giovedì 10 gennaio 2013

Pene

Che un giorno potessi scrivere un post con questo titolo non mi era mai saltato in mente, però ieri dopo aver letto il post del mio amico Cielo è stato inevitabile.

Se vengo a saper certe cose lo devo a lui, sinceramente non sarei mai capitata da sola sulla pagina di quell'articolo.
La notizia è strana e per me fuori da ogni logica , ma mai e poi mai come quella che ha postato un po' di anni fa, in quel post si parlava  di una tecnica estetica che andava di moda, lo sbiancamento dell'ano.
Ora perchè mai qualcuno decida di sbiancarsi il buco del culo io mi rifiuto di capirlo, altro paio di maniche ciò che ha fatto il George.
Il lifting allo scroto da conferma all'esattezza del detto avere una faccia di culo, per cui ritengo che chi si sottopone a questo intervento stia per la maggior parte del tempo con le braghe calate, piegato a novanta gradi.
E qui il titolo del post. Bene, gli uomini che ho conosciuto io avevano cura delle proprie palle, ovvero le trattavano con rispetto e cautela, ma la cosa finiva li. La loro attenzione era, non so perchè sto parlando al passato, posso dire tranquillamente è, quindi la loro attenzione è rivolta principalmente al grande "capo" che hanno nelle mutande.
Non mi è mai capitato che invece di un asta rigida mi mostrassero le palle.
Per cui se mi dovesse capitare (mai dire mai) di incontrare un uomo col lifting alle palle, mi aspetto anzi pretendo che il pene sia all'altezza della situazione.
Per cui il malcapitato deve necessariamente stare attento che non lo becchi in posizione di riposo, diciamo che per non sfigurare con la levigatezza delle palle deve sempre montare la guardie e stare sull'attenti anche sotto la doccia.
Capisco che pretendo troppo, però deve essere orribile, notare la differenza tra due palle marmoree e un ciccino afflosciato.
Per esperienza capisco che mantenere quella posizione di eterna vigilanza non è possibile, e per quanto un uomo possa essere virile è inevitabile che nell'imminente dopo le misure si riducano, perchè parliamoci chiaro solo nei film dopo il sesso i protagonisti si svegliano col trucco senza sbavature. Nella realtà le sbavature sono inevitabili sia in viso che sotto,  anzi più sotto che sopra, per cui voglio dare qualche consiglio a George.
-Oltre alle palle magari fai qualche intervento sul pene, non so di che tipo, non mi intento di queste cose, ma ti assicuro che noi donne guardiamo prevalentemente LUI , i gay non so.
-Fai sesso sempre al buio o copriti subito dopo, il pene floscio e rugoso, potrebbe darti fastidio ed inibirti successive erezioni, noi donne in genere subito dopo siamo impegnate in altre attività e non ci facciamo caso. Diamo lui attenzione solo quando ritorna la voglia.
-La prossima volta che fai un intervento del genere cerca di non spifferarlo ai quattro venti, chi verrà a letto con te guarderà le palle e rischierai di passare in secondo piano.





13 commenti:

  1. Si sarà fatto anche la depilazione laser, suppongo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero di si, altrimenti il lavoro del chirurgo rischia di essere nascosto dai peli...che vista l'età inizieranno ad esser bianchi, e non penso che lui sia disposto a correre il rischio di sembrare vecchio proprio là

      Elimina
  2. non sottovalutiamo la cosa.... credo che dopo un anno di fidanzamento con la Canalis è probabile che le palle gli siano cadute talmente in basso che avevano bisogno di tirarsi un po' su :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh no! Non provate a scaricare la colpa sulle donne...quello è tocco di suo

      Elimina
  3. Quella dello sbiancamento del buco del culo l'ho sentita tempo fa, ma non sono riuscito a capirne l'utilità. Se fosse una cosa opportuna, governo ed agenzia delle entrate lo avrebbero chiesto per legge; non l'anno fatto e sono entrati e usciti da buchi abbronzati, senza espressioni razziste.
    Eternamente vigilanti, lancia in resta, ne sono rimasti solo due: umberto e silvio; ci sta provando anche mario, ricorrendo alle pillole blu, al ginseng, alla riduzione delle tasse, ma è ancora lontano da un'erezione costante, per ora va sulle 12 e sulle 6 come gli altri esseri umani. Senza esserlo. Essere umano. Li mortacci.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahahha bella questa sterzata sulla politica...

      Elimina
  4. È troppo bello il tuo pezzo perché si possa aggiungere qualcosa. Hai detto tutto tu e straordinariamente. Mi ricorda un elogio del preservativo, scritto da una donna, altro pezzo infinito di una fuoriclasse.
    Allora cosa scrivo? Parlare di bucio del culo imbiancato non mi invoglia, penso trattasi di un gay, categoria che non frequento. Parlare di lifting di palle, o meglio del loro contenitore, non mi elettrizza, io possiedo fin dall'infanzia un sacco della spesa lungo così e non me ne sono mai lamentato.
    Parlare del cazzo, ops del pene, mi lascia indifferente: il mio fa ciò che io voglio e non il contrario. Lo uso quando mi tira, cosa che fa non più spessissimo come tempo fa, vivaddio, lasciandomi un tantino in pace. Del mio miglior amico non ho da lamentarmi: non è enorme, sta tutto bene dentro le mutandine, non deborda; non batte il record di lunghezza, ma ottempera a ciò di cui parla il proverbio "non grosso che stroppi, né lungo che tocchi, ma duro che duri". Finora non mi ha mai lasciato in merda e gliene sono grato.
    Parliamo di quella cosa invece, quell'altra, quella che avete voi femminucce ben nascosta in mezzo alle gambine. Come la vogliamo chiamare? La gnocca? La bernarda? La patata? La figa? La fica? La sorca? Lu sticchiu? La fessa? La purchiacca?
    Chiamiamola col nome internazionalmente riconosciutole come proprio: Fica, che può essere imperiale, principesca, olezzante (!!!), matronale, bella, bellona, insomma sinonimo di sorcona.
    Io nella mia pluriennale esperienza ne ho viste da vicino, da molto vicino, diciamo a tiro di lingua, parecchie e ti garantisco che a volte se non fosse stato per l'arrapamento montante e continuante e il richiamo del signore del piano sottostante che fa la rima, me ne sarei volentieri allontanato con la bocca storta, almeno storta come alcune di quelle così da vicino osservate.
    Ecco per certe signore io consiglierei un lifting della fica, in certi casi del ficone, perché delle volte ho avuto paura che potessi penetrarci con tutto lo scroto.
    Un buon lifting non farebbe certamente male, purché fosse astringente e restaurante.
    Ma senza depilare, care le mie signore, come dicono che vada adesso tanto di moda, perché una bernarda senza capigliatura è come un pisello eternamente moscio.
    Ciao Lillì.:)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Signor Iacoponi si vede proprio che lei è uno scrittore oltre che un pittore, non volevi aggiungere altro ma hai scritto e dipinto magicamente il quadro della situazione. I sessi intesi come organi sono un universo a se stante.
      Amici, tiranni, complici, vittime, carcerieri, demoniaci, tiranni, ammalianti, vendicativi, generosi, amabili e potrei continuare all'infinito.
      La mia fica non è ancora vecchiotta e slargata, ma poverella ha scodellato due bei maschietti, qualche punto di sutura l'ha avuto, il dottore è stato bravo si nota a fatica, se ci passi i polpastrelli sopra avverti solo una leggera rugosità, per nulla disgustosa.
      Però mio caro io mi depilo, odio i peli adoro la sensazione della pelle liscia, e quei famosi baci di cui parli risultano ancora più intimi e vibranti.

      Ok mo mi fermo perchè altrimenti va a finire che diventa un post a luci rosse.
      Ciao Vincè

      Elimina
    2. Direi che i due sessi siano due universi contrapposti e compenetranti, attigui, amici, mai nemici e seppure lo fossero, sempre vogliosi di riappacificazione.
      Per quanto riguarda la tua cosina cosa vuoi che siano due maschietti: Anna Maria ha avuto due femminucce e due maschioni di oltre quattro chili, eppure non ho mai avuto paura di affogarmici dentro. Tra l'altro una pelle moooolto elastica, al punto che dopo quattro gravidanze e dieci anni pesava, e pesa, esattamente quanto pesava quando era una ragazza di ventidue anni.
      Argomento depilazione: si tratta di punti di vista; il mio è all'antica e vuole che la cicciottella rimanga un po' coperta e non scoperta come una lumaca senza guscio. Non deve fare pena, ma fare effetto e senza pelame a me sembra che manchi qualcosa.
      Basta, non andiamo oltre; ci siamo capiti.
      Un abbraccio.
      Ciao Lillì.

      Elimina
  5. A me non importa un accidente.

    RispondiElimina
  6. Parliamoci chiaro, un post del cazzo che disquisisce di palle non si può leggere, rasenta il ridicolo più che il volgare. Non credo che "certi argomenti" influiscano su "certa chimica" ancestrale. Comunque, voto per la glabra, è tutt'altra storia. Ciao Lì

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bhe infatti un post sul cazzo un uomo non lo dovrebbe e vorrebbe mai leggere...ti ho costretto a farlo sorry :)

      Buongustaio ;)

      Elimina
  7. saran belli gli occhi neri, saran belli gli occhi blu, ma le palle, ma le palle ...

    RispondiElimina

Ho messo la moderazione non per censurarvi, ma solo perchè voglio essere la prima a leggere i vostri commenti una sorta di ius primae noctis.
L'ho messa anche perchè siccome non controllo quasi mai le mail, se qualcuno vuole mandarmi un messaggio privato ha la certezza che lo legga, nell'altro caso a volte passa pure un mese prima di...
Ciao a tutti, se non vi piace sappiate che a me non importa un fico secco.