io vivo in un mondo pieno di gente che finge di essere quella che non è, ma quando parlo con te sono come voglio essere

lunedì 21 gennaio 2013

Salvataggi

Rischiavano di annegare sotto l'imminente pioggia e li ho salvati.
Mi chiedo come si uccidere i libri eppure qualcuno ha tentato di farlo, per fortuna passavamo io e il mio cane per la consueta passeggiata pomeridiana.
Li avevano messi in una busta e gettati vicino al contenitore dell'immondizia, alcuni erano sparsi a terra, con le pagine aperte , che mosse dal vento sembravano chiedere aiuto.
E che mi frega che la gente in auto che passava mi vedeva frugare nella spazzatura?
Nulla.
Li ho portati a casa , al caldo e all'asciutto.

12 commenti:

  1. il libro di Vespa potevi lasciarlo dove l'hai trovato!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. LOL sei il secondo che me lo dice, anche Cielo su Fb mi ha detto la stessa cosa, e come ho detto a lui...era nel mucchio, ho salvato tutti

      Elimina
  2. Adesso costringi quegli scioperati dei tuoi figli a leggerli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scioperati....ok respiro , respiro, respiro, respiro, poi conto fino a dieci ...ecco non ti rispondo hai capito da solo.

      Non li costringo a nulla, in casa mia vige piena libertà, ci sono regole ma non costrizioni.

      Elimina
    2. Spiegami come funziona la regola senza costrizione. A casa mia si chiama suggerimento.

      Elimina
    3. Non devo spiegarti nulla, ci arrivi da solo.
      Quando il mio secondo figlio era piccolo ed era malato andavamo dal medico e magari gli dava uno sciroppo, lui non lo voleva se lo prendeva alla fine vomitava, per cui gli dissi che se non voleva lo sciroppo doveva fare le punture per guarire, lui preferiva fare quelle.
      Le volte successive se il dottore gli prescriveva sciroppi o farmaci orali, lui stesso gli diceva che voleva le punture.
      Da grande gli ho dato un orario per le uscite, quando a sforato di brutto li ho semplicemente negato qualcosa che gli piaceva, non l'ho costretto ho dato regole, e fatto capire che devono assumersi delle responsabilità.

      Elimina
    4. Io non ci arrivo perché logicamente una regola esiste se esiste la punizione.

      Il concetto di assumersi delle responsabilità non ha niente a che fare con il rispetto delle regole. Il bandito Vallanzasca si è sempre assunto la responsabilità di tutti i suoi crimini e ha continuato a commetterli fintanto che non l'hanno fisicamente messo in condizione di non nuocere.

      Elimina
    5. ahahhaahah hai paragonato i miei figli a vallanzasca?
      Ma te sei fuori!!!!

      Azz e siamo partiti da delle probabili letture dei mie ragazzi!!
      Giuro la prossima volta ti dico che volo...spero non mi dirai che non posso perchè non ho le ali ahahahah
      ciao Lorè a modo tuo sei uno spasso.
      Scusa vado fuori tema ma te voterai la lega?

      Elimina
  3. Grazie a Dio Camilleri è Salvo! No, grazie a te :D!!!

    RispondiElimina
  4. Vespa puoi usarlo per il tavolino zoppo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non ce l'ho...mi tocca romperne uno ;) a saperlo lo lascivo li sai quanto costano i miei mobili che son fatti a mano?

      Elimina

Ho messo la moderazione non per censurarvi, ma solo perchè voglio essere la prima a leggere i vostri commenti una sorta di ius primae noctis.
L'ho messa anche perchè siccome non controllo quasi mai le mail, se qualcuno vuole mandarmi un messaggio privato ha la certezza che lo legga, nell'altro caso a volte passa pure un mese prima di...
Ciao a tutti, se non vi piace sappiate che a me non importa un fico secco.